Donare

PERCHÉ DONARE

I progressi della medicina, l'innalzamento dell'età media della popolazione ed il miglioramento delle condizioni assistenziali fanno si che in italia e nel mondo ci sia sempre bisogno di molto sangue. L'unica possibile fonte di approvvigionamento è l'uomo. In Italia, attualmente, non esiste ancora l'autosufficienza in tutto il territorio per quanto riguarda la disponibilità di sangue e dei suoi derivati. Donare perciò può significare salvare una vita in pericolo. Oggi è necessario inoltre che un donatore sia periodico. Ciò facendo egli è sotto controllo continuo ed il suo sangue, quindi, più sicuro per il ricevente. Infatti, per verificare l'idoneità, prima di ogni donazione c'è sempre una visita ed un colloquio professionale e riservato tra medico trasfusionista e donatore. E' necessario che un donatore sia periodico, associativo e non remunerato.

CHI PUÒ DONARE

Una approfondita visita medica stabilisce chi può donare il sangue.

Il donatore deve essere una persona sana, in buone condizioni generali, di peso non inferiore a 50 Kg. e di età non inferiore a 18 anni e fino ai 65.

Sono escluse dalla donazione le persone che siano o siano state affette da particolari disturbi che pregiudicano la loro salute e quella del ricevente.

Per le donne in età fertile la legge prevede un massimo di due donazioni all'anno.

Ci sono altri tipi di donazione (ad esempio le aferesi e le donazioni multicomponente) che richiedono particolari criteri di idoneità.

SICUREZZA

Il donatore non corre alcun pericolo di infettarsi con la donazione in quanto il materiale di raccolta impiegato è sterile e monouso.
Prima di ogni donazione si dovrà compilare e sottoscrivere un questionario.
Un'accurata visita medica e controlli di laboratorio stabiliscono l'idoneità che deve venire confermata dagli esami effettuati ad ogni donazione.

MEMORANDUM DEL DONATORE

CRITERI DELLA DONAZIONE:

  • Almeno 90 giorni dall'ultima donazione di sangue intero, per le donne in età fertile massimo 2 donazioni all'anno;
  • Età compresa tra 18 - 65 anni;
  • Peso: NON inferiore ai 50 Kg.;
  • In caso di prima donazione l'età non deve superare i 60 anni;
  • Per le donne in gravidanza:
    • 6 mesi dal parto,
    • 6 mesi dopo l'interruzione della gravidanza;

SOSPENSIONE TEMPORANEA DEL DONATORE:

  • 48 ore senza febbre, per vaccinazioni antinfluenzale,  antitetanica, epatite A, tifo, meningococco;
  •   2  giorni per pulizia dentale, detartrasi;
  •   5  giorni da trattamento con farmaci contenenti aspirina;
  •   7  giorni per cure dentistiche;
  • 15 giorni per febbre superiore ai 38°, sindrome influenzale, assunzione di antibiotici o antiinfiammatori, vaccino zecca;
  •   3  mesi soggiorno in zona tropicale, puntura di zecca;
  •   4  mesi per implantologia dentale;
  •   4  mesi da intervento chirurgico maggiore, esami endoscopici, agopuntura, piercing-tatuaggi;
  •   6  mesi soggiorno in zona malarica;

per ulteriori informazioni telefonare in Ufficio Avis  Tel. 0438 663684/21219

 

DOVE DONARE

Presso:

- Centro Trasfusionale Ospedale di Conegliano, Via Brigata Bisagno, 4

  Tel. 0438 663505

- Centro Trasfusionale Ospedale di Vittorio Veneto, Via Forlanini

  Tel. 0438 665304